Importante: possibili ritardi nelle spedizioni a Brescia e provincia.

HAI DIMENTICATO LA TUA PASSWORD?

Torna al LOGIN

Torna al LOGIN
O
News / Startup / Startup green Rebo: ridurre la plastica e tutelare l'ambiente a piccoli sorsi con la bottiglia smart
rebo startup green riduzione plastica

Startup green Rebo: ridurre la plastica e tutelare l'ambiente a piccoli sorsi con la bottiglia smart

L’uso abominevole di plastica monouso sta distruggendo il pianeta. I numeri sono spaventosi, a partire dal fatto che entro il 2050 ci sarà più plastica che pesci nei mari. Rebo è nata come startup green per proporre un’alternativa alla plastica ma può fare molto di più: è una bottiglia smart che sfrutta la tecnologia blockchain per finanziare lo smaltimento della plastica nei paesi poveri.

Il funzionamento è semplice: tu bevi e Rebo pulisce il mondo dalla plastica. Dietro questa intuizione c’è una incredibile e giovane startup italiana fondata da Fabio Mancini insieme a un gruppo di co-founder composto da Pierandrea Quarta, che ricopre il ruolo di ceo, Eduardo Atamoros e Francesco Abbate.

Rebo è in sostanza una borraccia in acciaio ma si distingue da tutte le altre perché è dotata di una tecnologia incorporata nel tappo che tiene traccia dei litri di acqua bevuta. Grazie ad un’app per smartphone, Rebo trasforma questi litri in crediti per pagare, attraverso il sistema blockchain, la raccolta di rifiuti in plastica nei paesi più poveri, spesso i più sommersi dalla plastica perché sprovvisti di un adeguato sistema di raccolta e di politiche ambientali.

Al momento Rebo è ancora un prototipo e sta raccogliendo fondi attraverso il crowdfunding Indiegogo con l’obiettivo di entrare in produzione a novembre 2020.

Plastica monouso, numeri spaventosi

Si stima che la produzione di plastica raddoppierà nei prossimi 20 anni e quadruplicherà entro il 2050. Le bottiglie d’acqua sono un caso ancora più preoccupante perché vengono consumate a un ritmo inquietante per l’ambiente: 1 milione di bottiglie al minuto, in tutto il mondo. Noi italiani abbiamo un triste primato, siamo il maggior consumatore in Europa di bottiglie di plastica anche se l’acqua che scorre dai nostri rubinetti è di qualità e vantiamo sorgenti ottime sul tutto il territorio. Usiamo una bottiglietta in media per 3 minuti, e questa potrebbe poi vagare per decenni in fiumi e mari e disgregarsi in micro plastiche che diventerebbero cibo per i pesci per finire poi anche nei nostri piatti. Pare infatti che ogni settimana ingeriamo 5 gr di microplastica, l’equivalente di una carta di credito!* Anche sul piano economico usare acqua in bottiglie di plastica costa in media 100 euro all’anno a persona, moltiplicato per i componenti di una famiglia inizia ad essere un bel gruzzoletto. Scegliere un’alternativa riutilizzabile fa bene al portafoglio oltre che all’ambiente. E che borraccia sia… ma quale?

Rebo: tecnologia, blockchain e ambiente, tutto in una borraccia

L’uso delle borracce è notevolmente aumentato negli ultimi anni, grazie soprattutto alla sensibilità delle giovani generazioni che si impegnano verso una maggiore tutela dell’ambiente cercando di risparmiare sull’uso di bottiglie di plastica monouso. Ci sono borracce di ogni foggia e colore, sportive, chic, modaiole e poi c’è Rebo, la bottiglia smart dal cuore green. Rebo promette di essere una scelta etica oltre che ecologica. Il segreto sta nel tappo, un vero concentrato di tecnologia (oltre a essere facilmente apribile con una sola mano) perché ospita un sofisticato sensore che misura l’acqua bevuta e comunica con l’app per trasformare la nostra idratazione in “green credits”. Il tappo, ricaricabile con USB, ha anche una luce led che si accende per ricordarci di bere e rimanere idratati.

I green credits raccolti con blockchain vengono trasformati, grazie alla partnership con Plastic Bank, in stipendi equi per i “social plastic collectors”, personale locale che si occupa di raccogliere e differenziare la plastica abbandonata in grandi quantità nei paesi in via di sviluppo.

La raccolta fondi per la startup green

La campagna di raccolta fondi per trasformare l’idea di Rebo in prodotto è stata lanciata sulla piattaforma crowdfunding Indiegogo nel 2018 e oggi si avvicina il momento della prototipazione, per poi avviare finalmente la produzione. Le bottiglie Rebo sono disponibili in 6 colori ispirati al mare e costano a partire da 59 euro. Fino ad oggi oltre 2.350 utenti hanno creduto nel progetto ed acquistato virtualmente la propria Rebo… ed ora attendono di brindare (con un bel sorso d’acqua) alla prossima bottiglia di plastica monouso raccolta da una spiaggia.

*Ansa, ”Ogni settimana mangiamo 5 grammi plastica, una carta di credito”, 13/06/2019.

Prodotto aggiunto al carrello

Your cart is empty

Find the IQOS that suits you best.

Compare models

Questo prodotto non è privo di rischi e fornisce nicotina che crea dipendenza. Solo per maggiorenni che altrimenti continuerebbero a fumare o ad usare altri prodotti con nicotina.
  • Italiano

Inserisci mese e anno di nascita per confermare di essere un maggiorenne fumatore o utilizzatore di altri prodotti contenenti nicotina.

Conferma

Questo sito è destinato solo a maggiorenni fumatori o utilizzatori di altri prodotti contenenti nicotina

We Care

Questo sito contiene informazioni sui nostri prodotti da utilizzare con tabacco e abbiamo bisogno della tua età per accertarci che tu sia un maggiorenne in Italia che continuerebbe a fumare o a usare prodotti contenenti nicotina. I nostri prodotti da usare con appositi stick di tabacco non sono un'alternativa allo smettere e non sono concepiti come strumenti di supporto alla cessazione. Non sono privi di rischi. Gli stick di tabacco contengono nicotina, sostanza che provoca dipendenza. Uso riservato a soli adulti. Per maggiori informazioni visita la sezione Cosa Sapere di questo sito.