News / Innovazione e tecnologia / Musei virtuali e musei online: arte digitale a portata di clic
musei virtuali visite online

Musei virtuali e musei online: arte digitale a portata di clic

Estate 2020: momento di ri-partenze e di ri-scoperta di libertà da modellare collettivamente. Arte e cultura possono rappresentare una soluzione stimolante per riempire positivamente il ritrovato tempo libero e reinterpretare una quotidianità ormai coinvolta in una forte accelerazione digitale. Musei virtuali e musei online offrono una preziosa occasione per deliziare lo sguardo e lo spirito attraverso le immense bellezze artistiche di cui l’essere umano è stato artefice nel corso dei secoli.

Visite virtuali nei musei online più importanti del mondo

Ormai quasi tutti i principali musei del globo dispongono di una parte dedicata a tour virtuali, dedicati a collezioni specifiche, ma anche molto spesso alla totalità delle opere esposte. Le modalità per effettuare una visita virtuale dei musei sono molteplici: dalle fotografie in alta definizione delle singole opere ai video didattici, dalla riproduzione in 3D al percorso virtuale a 360°. Il prezzo di tutto ciò è poi particolarmente invitante sia per neofiti che per appassionati, visto che è sempre… gratuito. Un motivo in più per viaggiare virtualmente e arricchirsi culturalmente anche in tempo di crisi.

Musei online e musei virtuali in Europa

Uscire dai confini nazionali pare sia, almeno per ora, meno allettante per il grande pubblico. Chi avrebbe desiderato utilizzare questi mesi estivi per visitare un museo europeo può farlo comunque, comodamente seduto sul divano di casa o nel pieno relax delle vacanze, al mare o in montagna. I celebri musei che offrono tour virtuali online del resto lasciano poco spazio all’esitazione:

  • Parigi, Louvre

  • Londra, British Museum

  • Amsterdam, Rijksmuseum

  • San Pietroburgo, Hermitage

visita virtuale musei online

Il Louvre online: visita virtuale al museo più importante di Francia

Simbolo della cultura francese, il Louvre offre una app con realtà virtuale per il museo. È dedicata al più celebre dipinto di Leonardo Da Vinci, la Monnalisa, e ne consente una visione immersiva direttamente dal proprio smartphone. La nuova arte digitale consente inoltre di visitare virtualmente anche le mostre che occupano periodicamente la Petite Galerie. Non è ancora inclusa la totalità delle sale dell’enorme struttura museale, che richiede uno sforzo produttivo immane vista la ricchezza del patrimonio artistico collezionato e offerto al pubblico.

Il tour virtuale al British Museum di Londra

Il British Museum di Londra ha un approccio di ampio respiro nella condivisione digitale dell’arte. L’utilizzo di Google Street View consente infatti di passeggiare virtualmente tra alcune delle sale più importanti, consentendo di ammirare online la Stele di Rosetta o i bassorilievi del Partenone da casa propria. È inoltre possibile esplorare alcune gallerie virtuali con immagini ad alta risoluzione, fruire di podcast tenuti da esperti, curatori e scienziati che “custodiscono” le preziose opere d’arte del museo londinese.

Musei online: l’arte digitale del Nord Europa

Dopo il recente restauro, il Rijksmuseum di Amsterdam offre la visita virtuale online della sua sala “d’onore”, che ospita, tra gli altri, due famosissimi capolavori: La Ronda di Notte di Rembrandt e La lattaia di Vermeer. Per queste e per molte altre opere esposte nella galleria è possibile anche fruire di approfondimenti dedicati e conoscere innumerevoli dettagli grazie a supporti audio e video interattivi molto efficaci.

La realtà virtuale del museo di San Pietroburgo

Quello dell’Hermitage di San Pietroburgo è molto probabilmente il tour online più completo ed emozionante a livello europeo. Il Palazzo d’Inverno di Caterina la Grande è visitabile in modalità virtuale e consente di passeggiare nella quasi totalità delle sue stanze. Oltre al valore delle centinaia di opere collezionate, spicca la magnificenza del palazzo stesso, impreziosito da pavimenti opulenti e soffitti intarsiati. Una bellezza da togliere il fiato.

I musei virtuali in Italia

Come gli illustri colleghi europei, i più importanti musei italiani non si sono fatti trovare impreparati di fronte alle nuove modalità di fruizione dell’arte digitale: da Torino a Napoli, lungo tutta la penisola, molte strutture museali offrono tour virtuali online.

A Torino i Musei Reali offrono una visita fotografica virtuale delle stanze principali e un catalogo completo delle opere custodite, che vanta oltre 15.000 immagini. Il Museo Egizio ha invece “virtualizzato”, grazie alla collaborazione degli studenti del Politecnico di Torino, la mostra in corso dal 12 marzo intitolata Archeologia Invisibile, dedicata agli strumenti tecnologici che consentono di valutare approfonditamente con approccio scientifico i reperti archeologici.

musei virtuali arte digitale

Non poteva mancare Milano con la Pinacoteca di Brera, che ospita alcuni tra i massimi capolavori della storia dell’arte di sempre. Mantegna, Bellini, Raffaello, Caravaggio sono solo alcuni dei celeberrimi artisti che è possibile “incontrare” nella realtà digitale del museo online. Tutti i dipinti della collezione permanente sono osservabili in un tour virtuale in altissima definizione, che consente di percepire le singole pennellate e la vivacità delle cromie in tutta la loro forza espressiva.

Roma partecipa alla condivisione online dell’arte grazie ai Musei Vaticani, che offrono la visita virtuale a 360° di un’area archeologica e undici stanze. Immancabile la più suggestiva: la Cappella Sistina.

A Napoli, infine, l’importante Museo Archeologico Nazionale, grazie alla collaborazione con Google Arts & Culture, dona al grande pubblico ben sette tour virtuali del museo. Queste visite virtuali consentono di muoversi agevolmente tra le sale che ospitano l’enorme patrimonio archeologico partenopeo e includono il plastico di Pompei e la Villa dei Papiri. Oltre ai percorsi virtuali, è stata anche realizzata la trasposizione digitale delle opere presenti: un totale di oltre 700 immagini di cui godere comodamente dal divano di casa.

3D Virtual Museum

Ultima risorsa, decisamente intrigante, è quella offerta dal 3D Virtual Museum, che di fatto nasce nel 2014 come progetto esclusivamente digitale. Si tratta del primo Museo 3D del patrimonio culturale italiano. Online. Gratis. Per tutti. Il 3D Virtual Museum consente di visualizzare un’ampia collezione di opere d’arte e reperti archeologici digitalizzati in tre dimensioni. Le opere, acquisite tramite scansioni laser, vengono rielaborate e riprodotte attraverso modelli in 3D, quindi rese accessibili e “maneggiabili” dal visitatore virtuale, che può visualizzare le opere da tutte le prospettive. I file sorgente di ogni oggetto sono anche scaricabili in formato STL e consentono di riprodurre gli oggetti in scala tramite stampanti 3D.

La grandiosità del progetto risiede nel continuo ampliamento della collezione di opere e reperti. Chiunque infatti può contribuire alla mappatura delle opere, rendendole fruibili per gli abitanti di tutto il globo. Anche quando la pandemia - e la noia - saranno un lontano ricordo.

Arte digitale: la nuova frontiera

Musei online e tour virtuali non sono tuttavia gli unici esempi dell’impatto delle nuove tecnologie sul mondo dell’arte. L’innovazione progressiva e le costanti sperimentazioni nel campo digitale stanno dando vita a nuove modalità di applicazione della creatività. Definita anche digital art, web art oppure arte elettronica, l’arte digitale rappresenta una delle forme di espressione più originale, versatile e poliedrica dei nostri tempi. Il network globale, le strumentazioni hi-tech e i software sempre più evoluti stanno modellando il nuovo concetto di arte, dotandola di un nuovo, potente tocco “tecnologico” ed espandendone i confini oltre l’immaginazione.

Questo prodotto non è privo di rischi e fornisce nicotina che crea dipendenza. Solo per maggiorenni che altrimenti continuerebbero a fumare o ad usare altri prodotti con nicotina.
  • Italiano

Inserisci mese e anno di nascita per confermare di essere un maggiorenne fumatore o utilizzatore di altri prodotti contenenti nicotina.

Conferma

Questo sito è destinato solo a maggiorenni fumatori o utilizzatori di altri prodotti contenenti nicotina

We Care

Questo sito contiene informazioni sui nostri prodotti da utilizzare con tabacco e abbiamo bisogno della tua età per accertarci che tu sia un maggiorenne in Italia che continuerebbe a fumare o a usare prodotti contenenti nicotina. I nostri prodotti da usare con appositi stick di tabacco non sono un'alternativa allo smettere e non sono concepiti come strumenti di supporto alla cessazione. Non sono privi di rischi. Gli stick di tabacco contengono nicotina, sostanza che provoca dipendenza. Uso riservato a soli adulti. Per maggiori informazioni visita la sezione Cosa Sapere di questo sito.