Abbiamo riaperto in sicurezza i nostri negozi, scopri di più

HAI DIMENTICATO LA TUA PASSWORD?


Torna al LOGIN


Torna al LOGIN
O
News / Prodotto / Ripensare il calore per innovare l’esperienza del tabacco scaldandolo con IQOS: senza combustione

Ripensare il calore per innovare l’esperienza del tabacco scaldandolo con IQOS: senza combustione

La tecnologia è ormai alla base delle nostre vite. La consideriamo parte di tutto, o quasi, quello che facciamo o di cui ci circondiamo. Telefoni, auto, televisori, abbigliamento: tutti hanno una loro componente tech. Qualche tempo fa però, non ci saremmo mai aspettati che la tecnologia arrivasse a influenzare anche un mondo così tradizionale rimasto immutato per secoli, come quello del tabacco. Ci ha pensato Philip Morris International, reinterpretando l’utilizzo del calore nel consumo del tabacco. Senza combustione. E lo ha fatto con l’obiettivo di raggiungere presto un futuro senza fumo grazie allo sviluppo del dispositivo elettronico IQOS. Il suo segreto tecnologico? La sofisticata lamina di platino e ceramica posta all’interno dell’holder.

Come funziona la lamina IQOS? Cosa c’è dietro il dispositivo che sta rivoluzionando tra i fumatori di tutto il mondo l’esperienza del tabacco, scaldandolo senza bruciarlo? Perché è così hi-tech? Come viene gestito il calore per bloccare l’attivazione della combustione?

Primo passo: come riscaldare il tabacco

Il primo elemento fondamentale da considerare è la vision di Philip Morris International che ha deciso di concentrare la sua ricerca su come scaldare il tabacco senza bruciarlo. L'obiettivo che ha guidato il progetto pluridecennale di ricerca e sviluppo di IQOS è stato trovare un modo per eliminare la combustione con gli svantaggi ad essa connessi, come la cenere e il fumo. La sigaretta brucia fino ad una temperatura di circa 900°C. Quando invece il tabacco viene scaldato con IQOS , la temperatura rimane significativamente inferiore fino a 350°C. Niente combustione. E quindi niente fumo, né cenere, né odore persistente su mani, abiti, capelli.

La HeatControl Technology

Per spiegare questa rivoluzione bisogna partire dalla HeatControl Technology di IQOS, che utilizza una "smart blade", una lamina di platino e ceramica appositamente progettata per scaldare gli stick di tabacco dall’interno. Questo consente di concentrare il calore solo all'interno, e quindi sul tabacco, di cui si può quindi provare il gusto autentico, non alterato dalla combustione.

Una tecnologia automotive

“Per garantire il riscaldamento del tabacco senza combustione – spiega Julien Plojoux, Supervisor Device Development di Philip Morris International R&D - c’era bisogno non solo di raggiungere temperature inferiori ai 400° C, ma anche di tenerne costantemente monitorato il livello del calore. Per riuscirci, Philip Morris, ha preso ispirazione da settori in cui la tecnologia ha raggiunto grandi traguardi, come quello automobilistico. Ed è grazie a questi studi che si è compreso che il materiale adatto a raggiungere lo scopo fosse il platino. Gli sviluppatori Philip Morris hanno fatto anche un passo in più. Se, infatti, un sensore in platino può misurare la temperatura sfruttando la resistenza elettrica, può anche produrre e controllare il calore, tenendo costantemente monitorata la temperatura del tabacco”.

Sono stati necessari molti mesi di prove per portare la tecnologia della lamina di IQOS ai livelli attuali. Sono stati effettuati test sulla stabilità della temperatura in condizioni atmosferiche differenti, ma anche test sulla forma migliore della lamina per ottenere una distribuzione omogenea del calore sull’intera superficie e, infine, test sul posizionamento dell’elemento riscaldante, inizialmente previsto all’esterno, ma poi posizionato all’interno del dispositivo.

Il design è davvero importante

“Abbiamo dovuto attraversare diverse fasi” – sottolinea ancora Julien - “la prima per definire quale sarebbe stata la soluzione più adeguata; abbiamo sempre dovuto tenere a mente anche la fase di commercializzazione e quindi tutti i componenti IQOS dovevano rimanere i più compatti possibile. Ecco come è nata l'idea di avere l'elemento che riscalda e i sensori di temperatura sulla stessa unità. Riuscire a racchiudere entrambe queste caratteristiche in una, ha rappresentato davvero una grande innovazione”. Il design della lamina ha quindi consentito di diffondere e regolare il calore all’interno dello stick di tabacco, garantendo sempre l’assenza di combustione.

Un software molto preciso: heater temperature profiling

Una volta definite le caratteristiche e gli elementi fondanti, è stato poi decisivo capire in che modo si poteva stabilire la corretta temperatura e arrivare a una sua diffusione omogenea e costante del calore per tutta la durata dell’esperienza di consumo dello stick di tabacco. Quest'ultimo è un requisito cardine del sistema IQOS per evitare di attivare il processo di combustione del tabacco mantenendo la temperatura della lamina entro i 350°C. Sottolinea Julien: “In questa fase avevamo bisogno di un software efficiente per far funzionare il sistema della lamina. Un software che fosse in grado di avviare un riscaldamento rapido per dare la possibilità immediata di emanare calore e scaldare il tabacco. Che fosse anche capace di mantenere la temperatura a un livello ottimale per tutta l'esperienza dello stick”. Avere il sensore e il riscaldamento sulla stessa lamina permette una grande precisione e il software rileva anche quando sono stati effettuati i 14 tiri massimi previsti. Per far sì che il tutto sia il più preciso possibile e per proteggere i parametri stabiliti dal reparto R&D ogni dispositivo IQOS viene calibrato individualmente sulla catena di produzione.

La lamina interna

Posizionare la lamina all’interno influisce positivamente su molti fattori dell’esperienza di consumo di uno stick di tabacco progettato con IQOS. Questi sono legati sia alla tecnologia che al design. maggiore efficienza della batteria, dimensioni ridotte del dispositivo che diventa più maneggevole, assenza di retrogusto dovuto alla carta. Una tecnologia sofisticata quindi che ha consentito di ripensare l’uso del calore nell’esperienza del tabacco. Una rivoluzione nella quotidianità di milioni di fumatori. Ci saranno ulteriori evoluzioni tecnologiche in tal senso? Non lo sappiamo ancora. Quel che è certo però è che Philip Morris International continuerà a fare ricerca scientifica e tecnologica, affinché il cammino verso un futuro senza fumo sia sempre più rapido e coinvolga un numero sempre maggiore di fumatori adulti nel mondo alla ricerca di un’alternativa al fumo.

Prodotto non privo di rischi. Destinato ai fumatori adulti
Sei maggiorenne e fumatore o usi altri prodotti con nicotina?
Accedi
Devi essere maggiorenne per accedere al sito