News / Innovazione e tecnologia / Tecnologia e futuro: il 5G è pronto a rivoluzionare la nostra vita quotidiana

Tecnologia e futuro: il 5G è pronto a rivoluzionare la nostra vita quotidiana

Siamo all’alba di una nuova era per le telecomunicazioni? Con il 5G pronto a entrare nelle nostre vite da subito, parrebbe proprio di sì. La Fifth Generation apre prospettive tecnologiche inedite grazie a caratteristiche che si spingono ben oltre il mero aumento della velocità di trasmissione.

Se, come è molto probabile, state leggendo questo articolo da uno smartphone – del resto ormai oltre il 50% della navigazione avviene tramite i nostri fidati cellulari*- in questo momento sul vostro schermo c’è un’icona più importante di altre.

tecnologia-5g

Sì, proprio lì in alto, nella barra delle notifiche: è il simbolo della connessione. Varia spesso, dal 3G, al 4G+, al logo del Wi-Fi. Normalmente ci si fa caso solo quando compare la “E”, sinonimo di prestazioni inadeguate alla nostra odierna fame di dati, o scompare del tutto. Entro poco tempo, però, quello stesso spazio sullo schermo verrà occupato dal 5G, acronimo che simboleggia la “Fifth Generation” della connettività e che promette di cambiare sensibilmente non solo il modo in cui la utilizziamo, ma anche la qualità delle nostre vite.

innovazione-5g

Dal gettone ai gattini

Solo trent’anni fa, il modo più comune per comunicare rapidamente mentre si era in viaggio, per lavoro o per piacere, erano le cabine telefoniche. Qualche tintinnante gettone prelevato dalla tasca, ed ecco che il mondo si rimpiccioliva. Certo, i cellulari basati sulla prima generazione di comunicazioni mobili già esistevano, ma erano tutt’altro che una realtà diffusa.

innovazione-5g

È negli anni Novanta che il telefonino, l'antesignano di quello che oggi è lo smartphone, è diventato parte integrante della nostra vita, trasformandosi appunto in smartphone, mentre la trasmissione dei dati si faceva sempre più veloce passando dal GSM, al 3G e infine all’attuale 4G.

evoluzione-digitale-5g

In meno di una generazione siamo così passati dall’aver bisogno di un gettone e un telefono pubblico per riuscire semplicemente a parlarci a distanza, al poterci inviare in qualunque momento un video in alta definizione di una tenera cucciolata di gattini. Certamente non era lo scopo originario dell’evoluzione tecnologica, ma una simile libertà rende bene l’idea di quanto sia stato enorme il progresso. Dunque, cos’è che ci aspetta nel prossimo futuro con il tanto chiacchierato 5G? E come cambierà la nostra vita in concreto?

Più veloce e sempre connesso

A ogni passaggio da una generazione delle tecnologie di connessione in mobilità a quella successiva, la velocità di trasmissione dei dati è cresciuta. E sarà lo stesso con il 5G, naturalmente. La crescita promessa è esponenziale.

evoluzione-digitale-5g

Dai circa 4 Gbps di picco teorico del 4G LTE, ai 20 Gbps del 5G dei primi anni, fino ai potenziali 100 Gbps quando la tecnologia sarà consolidata. Si tratta di valori destinati a scendere vistosamente nella pratica. Tuttavia, anche stimando 1 Gbps nell’uso reale, si tratta pur sempre di un aumento enorme rispetto ai 100 Mbps che ci si possono aspettare al giorno d’oggi in condizioni vicine a quelle ottimali.

Ma, seppur allettante, la velocità è solo una delle caratteristiche che caricano di aspettative a tutto tondo il 5G. Ad aprire nuovi scenari è in particolare il bassissimo tempo di latenza di questa connessione, dunque l’immediatezza tra comando e risposta, anche quando i due luoghi da connettere siano estremamente lontani. Si apre così la strada alla contemporaneità vera e propria, eliminando la distanza di tempo e, in un certo senso, anche quella spaziale. Più che semplici video, si arriverà così a condividere delle vere e proprie esperienze, persino tattili grazie a degli appositi strumenti.

Il che apre la strada alla possibilità di eseguire lavori ad altissima specializzazione anche dalla parte opposta del pianeta, senza il bisogno di viaggiare. Pensiamo poi agli utilizzi in domotica o in IoT, letteralmente, Internet of Things. Gli oggetti che oggi conosciamo potrebbero, e molti già lo sono, essere dotati di connessione a software di controllo e gestione. Avremmo così frigoriferi interattivi, lavatrici e asciugatrici collegate ad app, caldaie per il riscaldamento in remoto.

domotica

Anche la domotica, oggi solo agli esordi e per pochi, potrebbe divenire disponibile per tutti. Senza dimenticare la robotica e le smartcity. Il progresso tecnologico mostra quindi ancora una volta le incredibili potenzialità per migliorare nel lungo termine numerosi aspetti della quotidianità.

domotica-tecnologia-iqos

Oltre la velocità: stabilità e IoT

Tra le doti fondamentali del 5G, figura anche la capacità di servire contemporaneamente un’enorme quantità di dispositivi nella stessa area. Uno stadio gremito o un centro commerciale stracolmo, dunque, non influiranno minimamente sulla velocità, diversamente da quanto accade oggi.

La stabilità della connessione, inoltre, sarà garantita anche quando in movimento ad alta velocità, come avviene normalmente in auto o in treno, grazie a un’apposita tecnologia dedicata proprio al monitoraggio degli spostamenti dei punti di connessione.

connessione-ultraveloce

La somma di tutto quanto detto sinora punta dritta in una direzione ben precisa, riassunta nell’ormai celebre locuzione “Internet of Things” o “Internet delle Cose”, come detto sopra. Già oggi sono moltissimi gli oggetti connessi a Internet che non siano smartphone, computer o simili.

Grazie all’abbattimento dei limiti di connessione odierni ben presto diverranno un’infinità, potendo scambiarsi dati di ogni genere e sorta per renderci la vita più semplice. Chi non vorrebbe una sveglia che suona autonomamente dieci minuti in anticipo rispetto all’orario impostato, informandoci di un disservizio sulla linea della metropolitana che utilizziamo abitualmente e proponendo un percorso alternativo?

Per non parlare del fatto che il 5G è uno dei presupposti tecnologici che faciliteranno l’arrivo sulle nostre strade delle auto a guida autonoma. Grazie alla nuova rete superveloce potranno comunicare efficacemente tra loro, e con le infrastrutture, per migliorare ulteriormente la sicurezza e ridurre il traffico.

Quando arriva il 5G?

A tutti i vantaggi a cui abbiamo accennato fin qui, vanno poi aggiunti quelli più banali, ma non per questo meno interessanti, che riguardano il mondo dell’intrattenimento. Guardare film in streaming in risoluzione 8k sarà qualcosa di semplice quanto lo è oggi riprodurre una canzone via internet. L’abbattimento della latenza, invece, sarà la chiave per rivoluzionare il mondo dei videogiochi con il “cloud gaming”. Non saranno più necessari console o PC ultrapotenti per giocare, ma solo un abbonamento e una connessione 5G.

5g-tecnologia

Dunque, a questo punto la domanda sorge spontanea: quando diverrà realtà tutto questo? Molto presto. Anzi, a dire il vero la rete 5G è già stata attivata nel corso del 2019 anche in alcune città italiane, mentre i primi smartphone compatibili con le nuove trasmissioni sono già in vendita.

Detto ciò, è naturale che, per esprimere il suo potenziale, questa nuova tecnologia avrà bisogno di maturare e diffondersi. E anche se è difficile prevedere con precisione in quali tempi, in molti pensano che il vero anno zero sarà il 2020, mentre diverse stime concordano sull’indicare il 2025 come l’anno entro il quale il 5G sarà ormai la tecnologia dominante. Non ci resta che attendere ancora un pochino allora, per scoprire personalmente tutti i benefici tecnologici che stanno per entrare nella nostra quotidianità.

*Dati Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano

Fonti:

"A tutto mobile: il 43% dei mobile surfer ha già sostituito il PC." Osservatori.net, 28/08/19, https://www.osservatori.net/it_it/osservatori/comunicati-stampa/a-tutto-mobile-sostituito-pc.

Zorloni, Luca. "Cosa succede ora che la Cina ha la più grande rete 5G al mondo." Wired, 01/11/19, https://www.wired.it/internet/tlc/2019/11/01/cina-5g-rete/.

Ekholm, Börje. "Tre modi per accelerare l'innovazione nell'economia digitale ai tempi del 5G." La Repubblica, 20/01/20, https://www.repubblica.it/tecnologia/2020/01/20/news/tre_modi_per_accelerare_l_innovazione_nell_economia_digitale_ai_tempi_del_5g-246237490/.

"Rivoluzione 5G: le cose più importanti da sapere sulla rete ultraveloce." Euronews, 26/12/19, https://it.euronews.com/2019/12/26/rivoluzione-5g-le-cose-piu-importanti-da-sapere-sulla-rete-ultraveloce.

Questo prodotto non è privo di rischi e fornisce nicotina che crea dipendenza. Solo per maggiorenni che altrimenti continuerebbero a fumare o ad usare altri prodotti con nicotina.
  • Italiano

Inserisci mese e anno di nascita per confermare di essere un maggiorenne fumatore o utilizzatore di altri prodotti contenenti nicotina.

Conferma

Questo sito è destinato solo a maggiorenni fumatori o utilizzatori di altri prodotti contenenti nicotina

We Care

Questo sito contiene informazioni sui nostri prodotti da utilizzare con tabacco e abbiamo bisogno della tua età per accertarci che tu sia un maggiorenne in Italia che continuerebbe a fumare o a usare prodotti contenenti nicotina. I nostri prodotti da usare con appositi stick di tabacco non sono un'alternativa allo smettere e non sono concepiti come strumenti di supporto alla cessazione. Non sono privi di rischi. Gli stick di tabacco contengono nicotina, sostanza che provoca dipendenza. Uso riservato a soli adulti. Per maggiori informazioni visita la sezione Cosa Sapere di questo sito.